+39 345 4983704

Dry needling

Il dry needling consiste nell'inserire e manipolare un singolo ago di agopuntura nella sede del dolore e in quello che in campo riabilitativo viene definito trigger point attivo. Lo scopo è quello di disattivare questo punto di addensamento tessutale, considerato da molti esperti neurofisiologi come una possibile causa della cronicizzazione del dolore e dei dolori ricorrenti muscoloscheletrici, nonchè il risultato di contratture, vizi posturali e traumi.

Il dry needling è un'alternativa efficace al trattamento manuale dei trigger points.

Vari studi hanno dimostrato che non serve iniettare una sostanza nel trigger point, che basta semplicemente il punto preciso di un ago. Per questo si è creato il termine della “puntura secca”. Il dry needling viene utilizzato per il trattamento di fastidi miofasciali, nell’ambito della fisioterapia sportiva, della riabilitazione ortopedica e in tanti altri ambiti.

Anche se nel dry needling vengono utilizzati aghi sottili e monouso, questa tecnica non fa parte delle tecniche di agopuntura.